Ogni bambino aspetta con gioia ed emozione le festività natalizie perché rappresentano uno dei momenti più belli dell'anno: niente scuola, a casa con mamma e papà, con gli zii e gli amichetti, ci si può godere il tempo libero per giocare in trepidante attesa, ovviamente, delll’arrivo dei regali di Natale.

 

La magia del Natale: Babbo Natale e i doni

I bambini si preparano per tempo a questo splendido evento: a scuola le maestre li coinvolgono in giochi e piccoli lavoretti e fra loro discutono ore e ore sui regali da chiedere con la letterina per Babbo Natale.

Ma come nasce questa consuetudine?

Nel nostro Bel Paese sono numerose le tradizioni natalizie, come quelle collegate a Santa Lucia o San Nicolò nel nord Italia e a San Nicola più a sud verso Bari: i bambini aspettavano con emozione i doni dei santi, alcuni dei quali venivano portati l’otto dicembre, altri il 25, altri ancora per l’epifania.

Nel tempo, sebbene siano rimaste presenti nelle tradizioni del territorio, tali usanze si sono trasformate e sono confluite nel volto di Babbo Natale.

Questa figura è ormai entrata nell’immaginario collettivo: un uomo dolce e paffuto, con la barba bianca, il grande sorriso e il caratteristico abito rosso acceso, sempre in compagnia degli amici folletti e delle splendide renne.

 

come scrivere letterina babbo nataleI momenti speciali del Natale in arrivo: scrivere a Babbo Natale

Il momento migliore per preparare la letterina è sicuramente la prima settimana di dicembre: sia che i vostri bambini siano già in grado di scrivere, sia che abbiano bisogno del vostro aiuto, la scrittura della lettera a Babbo Natale rappresenta il momento in cui liberare la propria fantasia. Mettere nero su bianco i propri desideri, senza limiti, rende questo momento magico e speciale: vediamo come renderlo indimenticabile.

 

Scegliere la carta e i colori: senza dimenticare la busta

Manca pochissimo a dicembre: anzitutto c’è da scegliere la carta, i colori e ovviamente una bella busta. Coinvolgete i bambini in questa ricerca: aiutateli magari portandoli in una cartoleria o in una libreria ben fornita. Il momento della scelta è essenziale: proponete di creare insieme a loro la lettera, magari comprando diverse tipologie di carta e cartoncino, da ritagliare e incollare. Se invece sceglieranno una lettera già pronta, consigliate loro una bella busta particolare, o aiutateli a colorarla.

 

Solo parole? Disegni, adesivi, brillantini

Quando i bambini scriveranno la loro lettera, lasciateli completamente liberi di volare con la fantasia: ci sarà tempo poi, in un secondo momento, di ricordare loro che Babbo Natale ne sceglierà dalla lista solo alcuni e che probabilmente non riuscirà a portare tutti i regali sia per motivi di spazio che di… peso!
Proponete loro di aggiungere qualche disegno, o di usare colori diversi per scrivere la letterina, utilizzando magari degli adesivi colorati o dei brillantini.

 

Non dimenticarti i saluti!

In ogni lettera che si rispetti alla fine ci sono i saluti: anche Babbo Natale se li merita! Invitate quindi i bambini a chiudere l’elenco di richieste con un saluto che venga dal cuore, magari accompagnato da una piccola spiegazione sul perché sono stati scelti quei regali, senza dimenticare un grazie per questo dolce omone in rosso che dispensa gioia a tutti i bambini della Terra.

 

Tutto pronto? Manca solo il francobollo

Riepiloghiamo: abbiamo raccontato ai bambini la storia di Babbo Natale e delle sue renne, ovviamente già sapevano di dover fare la letterina per i regali; li abbiamo accompagnati a scegliere la carta, i colori e la busta perfetta per una lettera indimenticabile. Li abbiamo aiutati a scriverla, invitandoli a raccontarsi durante la preparazione della richiesta dei regali e abbiamo mandato un messaggio speciale a Babbo Natale.

Cosa manca? Il francobollo! Ogni busta che si rispetti ha il suo: che decidiate di spedirla o meno, è assolutamente necessario metterlo sulla busta. Noi vi consigliamo di disegnarlo, o di cercare degli adesivi natalizi: siamo sicuri che così i vostri bambini non avranno alcun dubbio che quei magnifici regali, sistemati con cura sotto l’albero e trovati appena svegli la mattina del 25 dicembre, provengano dal magico laboratorio di Babbo Natale!